Skip to content

POSITURA

POSITURA

happening di Daniela Iurato

a cura di Eleonora Savorelli

25 marzo 2023

Area Tempus

progetto Tempus Fugit - flusso persone

Ravenna

POSITURA è l’azione di Daniela Iurato (Vittoria, 1992) nella quale mosaico e cucito trovano un punto di dialogo. Specializzata in mosaico presso l’Accademia di Belle Arti di Ravenna, l’artista dedica parte della sua ricerca alle tematiche di genere e alla body art.

Nella serie Poesie in-tèssere, in corso dal 2018, Iurato approfondisce l’estetica musiva nel rapporto tra corpo e identità. Le opere risultano dalla rielaborazione di poesie esistenti nelle quali parole o parti di frasi vengono nascoste con ago e filo, ribaltandone spesso il senso iniziale. Utilizzando la sottrazione come chiave procedurale, l’artista guida il pubblico attraverso un percorso obbligato che consente nuove scoperte di senso.

Le mani feriscono la carta, bucandola, e se ne prendono cura, scoprendo potenzialità poetiche sorprendenti. Emerge la precarietà della scrittura nella sua doppia identità, placida e violenta.

Il corpo dell’artista, mezzo attraverso il quale l’happening prende vita, si colloca in una posizione di estrema comodità. Il titolo è esplicativo di tale condizione. Difatti, in un passaggio dell’Enciclopedia dei lavori femminili, riferendosi alla positura Thérèse de Dillmont recita: “non esiste alcun genere di cucitura, né di ricamo, che obblighi a stare a disagio”.

Lo spettatore contempla l’azione dell’artista che, con cura, cancella. Iurato sviluppa un’azione calma che cova conflitti interni. A differenza della embroidery art, il cucito di Iurato non ha il compito di comporre, ma al contrario di scomporre e proporre una nuova lettura del mondo.

Le poesie selezionate da Iurato indagano il paesaggio e l’acqua, assieme all’analisi dell’identità. Per ricordare la storia, dei luoghi e dei corpi, attraverso un’azione che sta accadendo qui e ora.